Dintorni – Surroundings

SAVONA

Nel capoluogo di Savona è possibile visitare, oltre alla nota fortezza del Priamàr e a numerosi palazzi e chiese di pregevole architettura, la notevole Pinacoteca Civica.

La cinquecentesca fortezza del Priamàr occupa la collina omonima, che ospitò il primo nucleo della città. Al suo interno, nella loggia del Castello Nuovo è possibile visitare il Civico Museo Storico-Archeologico, che offre uno spaccato dell’evoluzione storica della fortezza, con reperti risalenti all’età del bronzo, e provenienti da tutte le culture con le quali la città venne in contatto nella sua lunga storia; notevole, nell’ultima parte del museo, la visita alla necropoli. Sempre all’interno della fortezza, la collezione Sandro Pertini è ricca di opere di artisti contemporanei, tra cui Manzù, De Pisis, De Chirico, Guttuso, Mornadi, Mirò e Pomodoro.

Il Palazzo Della Rovere, opera del celebre architetto Giuliano da Sangallo su ordinazione del cardinale della Rovere (futuro Papa Giulio II), è ora sede del Tribunale: al suo interno l’affresco L’apoteosi di Napoleone di Paolo G. Brusco. Di notevole interesse è anche la Pinacoteca Civica (Palazzo Gavotti), dove è ammirabile un’ampia raccolta di opere pittoriche e non, principalmente di scuola ligure.
Tra le chiese, vale la pena menzionare la barocca Chiesa di S. Andrea, di S. Pietro, di S. Giovanni Battista e la Cattedrale, tutte ricche di pregevoli esempi di arte sacra.

In Savona it is possible to visit, in addition to the well-known fortress of Priamàr and numerous palaces and churches of valuable architecture, the remarkable Civic Art Gallery.
The sixteenth-century fortress of Priamàr occupies the homonymous hill, which housed the first nucleus of the city. Inside, in the loggia of the New Castle, it is possible to visit the Civic Historical-Archaeological Museum, which offers an insight into the historical evolution of the fortress, with finds dating back to the Bronze Age, and from all the cultures with which the city came into contact in its long history; the visit to the necropolis is noteworthy in the last part of the museum. Also inside the fortress, the Sandro Pertini collection is full of works by contemporary artists, including Manzù, De Pisis, De Chirico, Guttuso, Mornadi, Mirò and Pomodoro.
Palazzo Della Rovere, the work of the famous architect Giuliano da Sangallo on order of Cardinal della Rovere (future Pope Julius II), is now the seat of the Court: inside the fresco The Apotheosis of Napoleon by Paolo G. Brusco. Also of great interest is the Civic Art Gallery (Palazzo Gavotti), where you can admire a large collection of pictorial and non-pictorial works, mainly from the Ligurian school.
Among the churches, it is worth mentioning the Baroque Church of S. Andrea, S. Pietro, S. Giovanni Battista and the Cathedral, all rich in valuable examples of sacred art.